L'Olio D.O.P.
Alla Regione Umbria è stata riconosciuta da diversi anni la “Denominazione di Origine Protetta” dell'olio extra vergine d'oliva (DOP).
L'intera Regione ai fini della caratterizzazione dell'olio è stata suddivisa in 5 aree geografiche: Colli Assisi - Spoleto, Colli Martani con epicentro Todi, Colli Amerini con epicentro Amelia, Colli del Trasimeno con epicentro Perugia e Colli Orvietani con epicentro Orvieto.

L'uliveto della tenuta di Podere Torricella, che conta di l4OO piante, appartiene alla zona geografica dei Colli Orvietani ed è caratterizzata dalle seguenti varietà dette “cultivar”:

Moraiolo, presente con circa il 15% delle piante. Tale varietà produce olio fortemente fruttato e di lunga conservazione; Frantoio, circa il 25%  delle piante, che produce un olio di gusto e aroma singolari con una ottima resa e una grande adattabilità ambientale; Leccino, circa il 50%  delle piante, è in genere la varietà più diffusa perché è la più vigorosa e di facile adattamento ai diversi ambienti. È tollerante al freddo; Pendolino, circa il 10% delle piante, che sono di facile adattabilità ed entrano in produzione precocemente. Tollera bene le basse temperature.

Nella tenuta è stata adottata per gli ulivi una sola forma di allevamento che è quella “a vaso policonico”. Tale forma consente alla pianta di  crescere liberamente rispettando il portamento naturale. La chioma è vicina al terreno in modo da facilitare la raccolta a mano. Gli interventi di potatura ogni due anni al massimo rappresentano una fase molto delicata ai tini della successiva produzione dell'olio. A podere Torricella la  potatura viene eseguita a mano a partire da febbraio-marzo impiegando operai specializzati che curano la pianta anche sotto l'aspetto estetico. La fase maturazione viene seguita da vicino in modo da raccogliere le olive a mano a partire dai primi di settembre (olive ancora verdi) per finire a metà novembre.

La molitura delle olive viene eseguita presso un frantoio PIERALISI di nuova generazione a ciclo continuo.
L'impianto è composto da:
  • macchina defogliatrice con funzione di pulitura delle olive da rami e foglie;
  • macchina lavaolive per asportare eventuali tracce di terra;
  • frangitore che ha la caratteristica di lavorare a 1500 giri in modo da non surriscaldare la pasta che viene franta;
  • gramola (PANORAMA PS) ove la pasta diventa una poltiglia.
È composta da 5 vasche in acciaio ognuna delle quali ha la possibilità di operare in continuazione oppure per singola partita;
estrattore (JUMBO 2) ove avviene la separazione tra sanza, acqua e olio. Ha una capacita produttiva di 35 Q.li / ora;
-eparatori in numero di 2 che lavorano in coppia: uno sulla separazione dell°olio e l”altro sulla separazione delle acque “reflue”.

Questi due ultimi componenti dell'impiarito rendono possibile una sensibile contrazione dei tempi necessari per la spremitura delle olive. L'olio extra vergine di oliva prodotto viene conservato in contenitori d'acciaio che a loro volta sono ritmiti in un apposito locale asciutto e fresco in ogni fase dell'anno. Attiguo al deposito si trova il locale per Fimbottigliamento ove la macchina OILMATIC dell'ATE (Automazione Telematica Elettronica) provvede al riempimento di bottiglie e lattine. La capacità di riempimento in l ora è di 130 lattine da 3 litri o di 220 bottiglie da 0,750 litri. La macchina calcola il peso e controlla il riempimento con una bilancia omologata e certificata per la vendita al pubblico. Sia il locale “deposito” sia quello per Fimbottigliamento sono stati ispezionati dalla ASL e dall”Ufficio Regionale Repressione Frodi. Quest'ultimo controlla la documentazione anche nel corso dell'anno.
powered by keybox